Illusione di alternativa

02.01.2020

8 MArzo 2018 

Viene chiamata in psicologia Illusione di alternativa e non è altro che una tecnica di comunicazione persuasoria usata in terapia strategica che fa credere all'altro di avere modo di scegliere quando le alternative che vengono proposte in realtà lo mettono un po' davanti a un imbuto. Di fronte a due strade di cui una non è assolutamente quella che prenderesti mai e l'altra è quella su cui eri incerto, alla fine sceglierai quella su cui eri li a tentennare.
Un esempio? Beh a una persona che è in una scelta che lo sta facendo soffrire, ma pur rendendosene conto, per fatica ad abbandonare alcune convinzioni rimane comunque li, si potrebbe dire qualcosa del tipo " Bene del resto è una tua scelta, inutile che stia qui a convincerti, scegli pure se continuare a stare nelle tue convinzioni sentendoti sempre più arrabbiato e frustrato rimanendo in questa posizione di stallo in cui sei da tempo, oppure se aprirti a un cambiamento che può farti percorrere una strada nuova, fatta di nuovi stimoli e possibilità, molto probabilmente in direzione del tuo benessere, scegli tu" E' un esempio che può sembrare un po' astratto se non si entra in una situazione particolare, me ne rendo conto, ma il giochino è questo. E se con un esempio tra adulti può sembrare un po' complesso trovare il modo giusto per applicarlo in modo efficace, con i bambini in realtà si trasforma in uno strumento molto immediato e utile. Quando il bambino è in preda a un assoluta voglia di qualcosa che non si può concedere, beh ecco che diventa il momento giusto di dare questa illusione di scelta, illusione di alternativa. Ed è un'ottima alternativa alla minaccia, la quale tutto fa meno che aiutare il bambino a sentirsi rispettato e libero di scegliere. Esempio: i due bambini stanno giocando e dopo un po' iniziano a litigare, tutti e due vogliono usare lo stesso drago e nessuno è disposto a cederlo, conflitto apparentemente senza uscita. Una possibilità potrebbe essere entrare e dire " ok, basta o vi tolgo i draghi e non ci giocate più", detta anche minaccia che porta i bambini a sentirsi messi al muro e non rispettati nè in quello che provano, nè in quello che volevano fare ovvero continuare a giocare. Altra potrebbe essere " tu, che sei più grande lascialo a tuo fratello più piccolo" facendo sentire il grande obbligato a sottostare a una regola che di fatto non comprende e non condivide, andando a incrementare il suo senso di ingiustizia nei confronti del fratello e quindi la sua rabbia e gelosia. L'illusione di alternativa suonerebbe tipo "ok vedo che non riuscite a trovare un accordo in questo momento, siccome non possiamo continuare a gridare in questo modo perchè mamma sta riposando che non sta bene vi lascio scegliere a voi, o smettete di giocare e riprendete il gioco fra poco quando avrete trovato un accordo, oppure continuate pure a giocare e usate il drago un po' l'uno un po' l'altro". Cosa volete fare?
Il bambino non si vuole vestire? " ok, capisco che non ti vada, visto che dobbiamo uscire scegli tu o ti vesti da solo subito o ti vesto io fra due minuti. decidi tu".
Non vuole spegnere la televisione? "Bene capisco che ora ti piacerebbe continuare a vederla, è ora di cena, ti lascio scegliere o la spegni subito tu o fra 5 minuti torno e la spengo io, vedi cosa preferisci e me lo dici".
Insomma è un giochino semplice che se fatto velocemente coglie di soppiatto e garantito il più delle volte è efficace. E permette di andare verso ciò che si ha necessità che accada, facendo sentire il bambino preso in considerazione, rispettato, ascoltato nella sua volontà e libero di scegliere, tuttavia anche guidato.
Beh si dice che i bambini sono più svegli di quanto si crede, ed è proprio così..l'altro giorno ero con Giosuè, il più grande dei miei figli, 4 anni, eravamo a tavola, pomeriggio orario merenda... Lo vedo che è li che pensa...mi guarda... al che mi dico cosa mi dovrà dire di così importante.
Mi fissa e mi fa: "Papà ora ho pensato questo, facciamo così, scegli tu papà, finita la merenda o mi mangio una caramella o guardiamo un cartone. Scegli tu!!!!

Chi di spada ferisce...